Fatture telefoniche: come tenerle sotto controllo in modo efficace

Con l’evoluzione della tecnologia, le aziende avvertono sempre di più la necessità di adottare strategie specifiche per effettuare un controllo efficace della fatturazione dei servizi di fonia fissa e rete dati. Tra le strategie da adottare vi è sicuramente quella di fare un controllo puntuale ogni bimestre e monitorare costantemente le evoluzioni del mercato. Tuttavia tali attività non sono sufficienti per monitorare in modo costante le fatture dei servizi di telecomunicazioni. Per questo oggi vediamo insieme quali sono gli errori più frequenti nei canoni di fatturazione e come semplificare la gestione delle fatture telefoniche attraverso la soluzione TEM di Habble.  

Strategie per ottimizzare la fatturazione dei servizi di fonia fissa e rete dati

Negli ultimi anni il panorama della comunicazione è drasticamente cambiato, portando con sé nuove sfide per il controllo della fatturazione dei servizi di fonia fissa e rete dati. 

La digitalizzazione e l’evoluzione delle abitudini comunicative hanno reso essenziale un approccio accurato e aggiornato alla gestione delle spese in questo settore.

Uno degli aspetti fondamentali per un controllo efficace è mantenere un’anagrafica dettagliata e aggiornata delle linee. Questo rappresenta un passo cruciale per garantire la trasparenza e l’efficienza nella gestione delle spese.

L’identificazione e la registrazione di ogni linea, con una suddivisione chiara tra fonia fissa e rete dati, consentono infatti un monitoraggio dettagliato e una facile individuazione di eventuali anomalie.

Un aspetto da non sottovalutare riguarda la sempre minor importanza rivestita dai costi del traffico di fonia fissa. 

Tale cambiamento è il risultato di diversi fattori, come ad esempio la riduzione dei prezzi sulle chiamate fisso-mobile, che hanno contribuito a ridurre i costi e a influenzare il modo in cui le persone comunicano. 

Gli utenti preferiscono sempre di più la flessibilità offerta dai dispositivi mobile, influenzando la diminuzione dell’utilizzo della fonia fissa tradizionale. 

A ciò si aggiunge che l’utilizzo sempre più intensivo di piattaforme di smart working ha ridefinito il modo in cui le aziende comunicano internamente ed esternamente, riducendo ulteriormente la dipendenza dalle linee fisse.

3 tipologie di errori nei canoni di fatturazione

Nell’evoluzione costante del panorama delle telecomunicazioni aziendali, la modalità di controllo dei canoni ha mantenuto una certa continuità. 

Tuttavia è aumentata nel tempo la complessità, soprattutto in relazione alle reti dati. 

La diffusione delle reti SD-WAN, infatti, ha dato vita alle reti multi-operatore trasformando radicalmente la gestione delle infrastrutture e rendendo comuni scenari in cui aziende gestiscono simultaneamente più operatori solo sul perimetro fisso/rete dati.

In altre parole, la diffusione delle reti SD-WAN ha portato due principali conseguenze. Da un lato, ha aperto nuove opportunità per ottimizzare le prestazioni della rete e, dall’altro, ha portato a una complessità senza precedenti nella gestione delle spese correlate a questi servizi. 

Ciò ha fatto sì che le aziende si trovano ad affrontare una serie di sfide gestionali. 

In tale contesto, è possibile classificare tre differenti tipologie di errori di fatturazione nei canoni da tenere sotto controllo:

  1. Errato caricamento delle condizioni negoziate. Un errore comune è rappresentato dall’errato caricamento delle condizioni negoziate con i fornitori. Questo può derivare da incomprensioni o mancate comunicazioni tra le parti contrattuali, portando a un allineamento difforme tra i servizi effettivamente erogati e quelli concordati contrattualmente. 
  2. Fatturazioni multiple. La gestione di reti complesse può portare a sovrapposizioni e duplicazioni nelle fatturazioni. L’impiego di multipli operatori su diverse aree geografiche o servizi può creare confusione nella registrazione dei canoni portando a costi non giustificati e a una difficile identificazione delle sovrapposizioni.
  3. Attività di attivazione e cessazione. Le attività di attivazione e cessazione dei servizi richiedono una particolare attenzione. Errori durante la fase di implementazione o disattivazione possono sfociare in addebiti non dovuti o, al contrario, nella mancata rilevazione di servizi che non sono più in uso.
Semplificare la gestione delle telecomunicazioni: la nostra soluzione TEM

Come abbiamo visto, per mantenere sotto controllo la complessità delle fatture telefoniche e garantire una gestione accurata dei canoni è necessario dotarsi di strumenti adeguati. 

Per questo Habble propone l’innovativa soluzione Telecom Expense Management che consente di importare tutte le fatture dei diversi carrier telefonici e navigare i dati di traffico fatturati dall’operatore in un’unica dashboard. 

Attraverso questa soluzione le aziende hanno la possibilità di ottenere tre principali vantaggi: 

  • Visualizzare tutte le informazioni degli asset aziendali in un unico repository centralizzato.
  • Ottenere report personalizzati con possibilità di fare analisi comparative.
  • Rendicontare in modo automatico i costi e i consumi suddivisi per centro di costo, SIM, commessa, company e sede.

Affidati ad Habble per semplificare la gestione delle tue fatture telefoniche!

Potrebbero
Interessarti anche